Vai al contenuto

"Nasce così una nostra nuova ed entusiasmante collaborazione: da un lato una figura professionale con tanto di qualificazioni ed esperienza, dall’altro una donna studiosa di genitorialità, dei bambini e del loro comportamento, che dalla sua ha la preziosa “esperienza dell’essere mamma” , unite da un dono speciale che ha avuto la forza di cambiare le loro vite per sempre." Vedi articolo completo:

http://crescerefelici.com/bambini-altamente-sensibili/

 

 

Workshop teorico-pratico, Sabato 24 febbraio 2018 a Bologna

empatia

La Persona Altamente Sensibile è tendenzialmente orientata all’esterno, più attenta ai bisogni degli altri che ai propri. Generalmente fatica a gestire l’elevata empatia che sente, fino a perdere la connessione con sé stessa. Attraverso la Comunicazione Empatica e non violenta nel processo dell’Autoempatia possiamo imparare a riconoscere ed esprimere adeguatamente i nostri bisogni rivolgendo lo sguardo dentro di noi. E’ soltanto dopo aver accolto i nostri bisogni con amorevolezza che possiamo rivolgerci anche verso l’altro con un’energia nuova che favorirà la connessione e il dialogo.

Terranno il workshop Dott.ssa Elena Lupo e Anna Bassi.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni scrivere a altamente.sensibili@gmail.com

seminario empatia

La dott.ssa Lupo terrà a Bologna il prossimo Seminario di presentazione teorica del tratto dell'Alta Sensibilità, nei suoi aspetti psicologici, fisiologici, neurologici, genetici e comportamentali, sia negli adulti che nei bambini. Per maggiori informazioni consultare il volantino sottostante.

Seminario

Seminario Bologna 2018

Intervista alla dott.ssa Lupo di Livio Partiti, in occasione dell'evento Torino Spiritualità. Segue link all'intervista completa e il file della trascrizione a cura di G. Gaido.

IL_POSTO_DELLE_PAROLE-Intervista

Cosa si intende per Psicoterapia Biosistemica? Come si occupa di Ansia e Umore? Chi sono le Persone Altamente Sensibili? In che senso fanno esperienza in modo diverso? Quale relazione tra Sensibilità e aspettative? Come ricontattare sè stessi nel proprio bambino interiore?

"Quello che sto cercando di fare da tre anni è cercare di rompere questi clichè legati al fatto che per la maggioranza della cultura le persone sensibili sono fragili. Ecco io non sono d'accordo. Le persone sensibili sono sensibili, non fragili. Io distinguo la parola "fragilità" da "vulnerabilità", essere vulnerabili è una condizione umana che noi dobbiamo semplicemente accettare.  Il contrario di fragile non è involubile e indistruttibile. Noi siamo distruttibili, siamo finiti e siamo limitati. E questa è una cosa da accettare ". 

 

 

"Vivere da persona altamente sensibile significa cogliere mille sfumature in ogni dettaglio, sentirsi sommersi dalla stimolazione del mondo esterno ma anche da quello interno, sentire tutto con intensità , sia le cose positive che quelle negative, e nel contempo faticare per farlo comprendere agli altri. Fortunatamente però, può significare anche essere ottimi confidenti, avere grande creatività , aspirare a condurre un' esistenza in piena armonia. Per poter vivere le sfumature positive di questa caratteristica è fondamentale riappropriarsi della propria storia di alta sensibilità, contattando il proprio bambino interiore e le esperienze fondamentali del proprio percorso, per rivisitarle in una nuova luce."

Data: 23 settembre, Torino
Ora: 10:30 - 13:00
Con Elena Lupo

Torino Spiritualità e Alta Sensibilità

Jacquelyn Strickland in questo suo articolo ci aiuta a comprendere meglio che il modo di vivere la propria elevata sensibilità può davvero fare una differenza sostanziale nell'influenza di questa caratteristica sulle nostre vite. Cercare di essere una PAS "empowered" significa prima di tutto accettare, conoscere e coltivare costantemente questo particolare funzionamento.

Empowered PAS